Presentazione di Don Iulian Fartade

Vice Parroco delle Parrocchie di
San Carlo Borromeo in San Carlo Canavese
Santi Bernardo e Nicola in Vauda Canavese
Santa maria Maddalena in Front
Santa Maria Maddalena in Rivarossa

Il Reverendo Sacerdote Don Iulian Fartade (Don Giulio), in età di 37 anni, è tornato alla Casa del Padre nel silenzio della notte tra il primo e il due febbraio 2018, nella Casa Parrocchiale di San Carlo Borromeo in San Carlo Canavese.
Don Iulian è nato il 12 marzo 1980, a Cleja, Provincia di Bacau in Romania, primo genito di cinque figli di Eugeniu e Veronica.
Ha frequentato le scuole elementari e medie nel paese natio. Nel 1994 entra nel Seminario Minore a Bacau e successivamente nel 1998 prosegue gli studi universitari nel Seminario Maggiore “San Giuseppe” in Iași.
Terminati gli studi riceve l’ordinazione presbiterale il 29 giugno 2005, dal Vescovo Petru Gherghel, ordinario della Diocesi di Iași.
Dopo l’ordinazione ha svolto il suo ministero come vice parroco in diverse parrocchie della diocesi: dal 1 agosto 2005 al 1 agosto 2008 nella comunità Adjudeni; tra il 1 agosto 2008 a settembre 2010 nella comunità di Pildesti.
In questi ultimi anni don Giulio comincio ad accusare disturbi di salute ed in seguito ad accertamenti gli viene diagnosticato il “Diabete Insipido”, malattia rara, difficile da curare.
A seguito di ciò gli viene suggerito il trasferimento in Italia per cure più mirate ed efficaci. Contemporaneamente gli viene affidato il compito di Cappellano alla Comunità Romena in Torino, insieme al Reverendo don Giorgio Miclaus e quello di Collaboratore pastorale del Duomo di Torino.
Nel 2014 don Giulio si trasferisce come abitazione nella Parrocchia di San Vincenzo de’ Paoli in Settimo Torinese per fare vita di comunità con il sottoscritto.
Successivamente, quando nel 2016, il Vescovo Cesare Nosiglia mi propose la Parrocchia di San Carlo Borromeo, anche a don Giulio li è stato proposto di continuare a condividere l’esperienza di vita comunitaria con il ruolo di vice parroco, concludendo cosi il suo ministero alla Comunità Romena.
In questi ultimi due anni, da vice parroco, don Giulio a mostrato grande serietà e impegno per il ministero a favore delle comunità. È stato capace di farsi voler bene da molti; il suo sorriso e la sua discrezione ha lasciato un segno vivo, indelebile di “vero uomo vestito da prete”.
Il tutto si è compiuto secondo il disegno di Dio, facendo sue le parole di Gesù: “Padre, nelle tue mani consegno la mia vita”.

Don Iulian Herciu

 

« 1 di 2 »
Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Commenti chiusi