La ricchezza del donare

Non esiste per me un livello più alto della parola “dono”: dà vita a vita.
Erri De Luca

[Mc 10,17-27]
In quel tempo, mentre Gesù andava per la strada, un tale gli corse incontro e, gettandosi in ginocchio davanti a lui, gli domandò: «Maestro buono, che cosa devo fare per avere in eredità la vita eterna?». Gesù gli disse: «Perché mi chiami buono? Nessuno è buono, se non Dio solo. Tu conosci i comandamenti: “Non uccidere, non commettere adulterio, non rubare, non testimoniare il falso, non frodare, onora tuo padre e tua madre”». Egli allora gli disse: «Maestro, tutte queste cose le ho osservate fin dalla mia giovinezza». Allora Gesù fissò lo sguardo su di lui, lo amò e gli disse: «Una cosa sola ti manca: va’, vendi quello che hai e dallo ai poveri, e avrai un tesoro in cielo; e vieni! Seguimi!». Ma a queste parole egli si fece scuro in volto e se ne andò rattristato; possedeva infatti molti beni. Gesù, volgendo lo sguardo attorno, disse ai suoi discepoli: «Quanto è difficile, per quelli che possiedono ricchezze, entrare nel regno di Dio!». I discepoli erano sconcertati dalle sue parole; ma Gesù riprese e disse loro: «Figli, quanto è difficile entrare nel regno di Dio! È più facile che un cammello passi per la cruna di un ago, che un ricco entri nel regno di Dio». Essi, ancora più stupiti, dicevano tra loro: «E chi può essere salvato?». Ma Gesù, guardandoli in faccia, disse: «Impossibile agli uomini, ma non a Dio! Perché tutto è possibile a Dio».

Quegli occhi grandi e fondi, follemente innamorati, anche oggi si posano sul cuore e sul volto di noi che ci buttiamo ai piedi del Signore col cuore colmo del desiderio di poter stare al suo fianco. Occhi che ci amano, che leggono nel nostro cuore la verità delle nostre intenzioni. Occhi grandi che solo amore donano. Senza fine, senza misura.

Cosa fare per poter stare al suo fianco per sempre? Donare tutto, lasciare tutto, a chi è in mancanza. Se vogliamo essere suoi veri discepoli, doniamo con cuore colmo di gioia e privo di paura tutta la nostra vera e sola ricchezza: il suo amore senza fine per noi. Lasciamoci meravigliare da quanta ricchezza nascerà in noi e attorno a noi a partire dal nostro donare.

Lasciamo tutto, dunque, alziamoci in piedi e iniziamo a camminare col Signore.

  • Ti è mai capitato di donare ciò che per te era prezioso?
  • Oggi dove vorresti portare l’amore del Signore con gioia?
  • Cosa suscita in te donare tutto per amore del Signore?

Rete Loyola (Bologna)

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Commenti chiusi