Insieme e lontano

Se vuoi andare veloce, vai da solo. Se vuoi andare lontano, vai insieme.
Proverbio africano

[Lc 6,12-19] In quei giorni, Gesù se ne andò sulla montagna a pregare e passò la notte in orazione. Quando fu giorno, chiamò a sé i suoi discepoli e ne scelse dodici, ai quali diede il nome di apostoli: Simone, che chiamò anche Pietro, Andrea suo fratello, Giacomo, Giovanni, Filippo, Bartolomeo, Matteo, Tommaso, Giacomo d’Alfeo, Simone soprannominato Zelota, Giuda di Giacomo e Giuda Iscariota, che fu il traditore. Disceso con loro, si fermò in un luogo pianeggiante. C’era gran folla di suoi discepoli e gran moltitudine di gente da tutta la Giudea, da Gerusalemme e dal litorale di Tiro e di Sidone, che erano venuti per ascoltarlo ed esser guariti dalle loro malattie; anche quelli che erano tormentati da spiriti immondi, venivano guariti. Tutta la folla cercava di toccarlo, perché da lui usciva una forza che sanava tutti.

Proviamo a fermarci su Gesù che prega per tutta la notte sulla montagna.

È da qui che possiamo scoprire il suo modo di agire, che parte dal silenzio e dalla relazione con un Padre che non fa mancare la sua presenza.
Da questa preghiera e quindi da questa relazione intima nasce una dinamica di vita per chi lo incontra: la scelta degli apostoli, le guarigioni dalle malattie fisiche e spirituali.

Ma il punto centrale da cui tutto nasce rimane la preghiera.
La scelta degli apostoli e le guarigioni avvengono solo dopo che Gesù ha pregato «da solo». Perché non si può donare ciò che non si è ricevuto.

Gesù prega per i suoi e per tutti: su quella montagna sta quindi anche pregando per noi e ci viene incontro per guarirci.

Oggi possiamo chiedere di imparare a pregare l’uno per l’altro e prenderci un tempo di silenzio, anche solo per qualche minuto per pregare anche noi per un nostro fratello o un nostro amico.

Sperimenteremo così la grande gioia di mettere in circolo l’amore che ci viene donato.

  • Per chi prego, oggi?
  • Quando mi sono sentito strumento dell’amore di Dio?
  • In che occasione mi sono sentito apostolo scelto?

Domenico Pugliese

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Commenti chiusi